La magia della neve

IMG-20160608-WA0002Punta Sommeiller (Rochemolles, Bardonecchia, TO).
Esposizione: Sud-Ovest
Difficoltà: MS (medi sciatori)
Quota di partenza: 2165 mt (rifugio Scarfiotti)
Quota vetta: 3333 mt
Dislivello: 1168 mt

 

Se non esci da te stesso, non puoi sapere chi sei (José Saramago)

E’ aperta ormai la stagione della roccia, lo so, ma quest’anno lo sci ha preso il sopravvento e decidiamo di fare ancora una gita, visto che il meteo oggi non farà i capricci e la distanza da casa non è così impegnativa.

Lasciamo il Defender accanto al rifugio Scarfiotti e camminiamo cinque minuti con gli sci a spalle. Neve ce n’è ancora parecchia. Non ho mai sciato a Maggio! Oggi fa caldo. Oggi si suda. Oggi mi sembra di camminare sul sole! Accanto a me un guerriero che sembra non sentire mai la fatica mi passa l’ennesima caramella energica che mi si impasta in bocca per l’ennesima volta. A volte i pensieri ti appesantiscono.

Le nostre pelli scivolano su una gigantesca lente che riflette la luce. E’ un incanto che stordisce. Il bianco della neve diventa trasparente. Intorno silenzio. Tutto sembra immobile, come una fotografia. Tutto ti avvolge. E’ stupefacente quassù, da creare dipendenza.

Non ho mai sentito il rumore della neve primaverile, quando anche lei si abbandona ai raggi del sole. Mentre scendiamo liberi e veloci, sento un leggero e piacevole tintinnìo sotto lo sci. La neve è perfetta ma è diversa, sembra di sciare sull’acqua. Una nuova sensazione e un carico di emozioni da portare a casa e da mettere nel cassetto “aprire in caso di emergenza“.

Info: Gulliver

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *