Apparizione del Cristo Verde

Apparizione del Cristo Verde, Sergent
Dove: Ceresole Reale (TO)
Esposizione: Sud
Difficoltà:  6b utili nut e friend
Lunghezza: 330 mt
Avvicinamento: 150 mt dal campeggio La Peschiera
Discesa: doppia sulla via

Quando scegli una via in montagna, non fermarti solo sul grado di difficoltà, sul tipo di roccia o la sua posizione geografica, ma leggi la sua storia. La consapevolezza aumenta un unico grado: quello della soddisfazione.

Nella Valle dell’Orco non vieni solo per scalare, ma per osare e assaporare quella parte di storia dell’alpinismo piemontese antieroico e innovatore. Qui un gruppo di giovani uomini visionari ha svecchiato l’arrampicata dagli scarponi e dalla “vetta a tutti i costi”. Qui sono arrivate le prime scarpette e le prime protezione mobili come i nut. Sergent e Caporal sono nomi che ricordano non a caso El Capitan, nel parco dello Yosemite, fucina del nuovo modo di vivere e concepire l’arrampicata.

La via di oggi è un battesimo su queste pareti. Insieme a Nautilus e la Locatelli sono le vie più “facili” per chi ha fiducia del suo 6a e nut e friend non li tiene appesi all’imbrago come zavorre.

Giornata spettacolare: per la compagnia, per il sole, per la roccia granitica, per il panorama e per la voglia di non arrendersi mai.

Info utili:

gulliver

guide: “Valle dell’Orco”, “Rock Paradise” ed. Versante Sud

cannabis-rock

Locandina

 

Vi consiglio questo film documentario, nel caso non l’abbiate mai visto. Il vento sessantottino ha soffiato anche in montagna, tra i giovani climber che ambivano ad un nuovo concetto di scalata, lontana dall’alpinismo eroico alla Gervasutti che imperava dagli anni Trenta. Il Nuovo Mattino è un movimento che vede protagonisti personaggi come Motti, Galante, Grassi, Bonelli…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *